Visualizzazioni totali

lunedì 30 dicembre 2013

L'ultima luna

                                           
                                                    L'ultima luna 

sabato 28 dicembre 2013

Trilussa "Er sorcio de città e er sorcio de campagna"

                                                                       TRILUSSA  
 
Er sorcio de città e er sorcio de campagna
 
Un Sorcio ricco de la capitale
invitò a pranzo un Sorcio de campagna.
- Vedrai che bel locale,
vedrai come se magna...
- je disse er Sorcio ricco - Sentirai!
Antro che le caciotte de montagna!
Pasticci dorci, gnocchi,
timballi fatti apposta,
un pranzo co' li fiocchi! una cuccagna! -
L'intessa sera, er Sorcio de campagna,
ner traversà le sale
intravidde 'na trappola anniscosta;
- Collega, - disse - cominciamo male:       
nun ce sarà pericolo che poi...?
- Macché, nun c'è paura:
- j'arispose l'amico - qui da noi
ce l'hanno messe pe' cojonatura.
In campagna, capisco, nun se scappa,
ché se piji un pochetto de farina
ciai la tajola pronta che t'acchiappa;
ma qui, se rubbi, nun avrai rimproveri.
Le trappole so' fatte pe' li micchi:1
ce vanno drento li sorcetti poveri,
mica ce vanno li sorcetti ricchi!
 
1) Gli sciocchi.
 

martedì 26 novembre 2013

                    LIBERIAMO DUDU' !




Tanto gentil e tanto onesta pare

Tanto gentile e tanto onesta pare 



Tanto gentil e tanto onesta pare
la donna mia quand'ella altrui saluta,
ch'ogne lingua deven tremando muta,
e li occhi no l'ardiscon di guardare.

Ella si va, sentendosi laudare,
benignamente d'umilta' vestuta;
e par che sia una cosa venuta
da cielo in terra a miracol mostrare.

Mostrasi si' piacente a chi la mira,
che da' per li occhi una dolcezza al core,
che 'ntender non la puo' chi no la prova;

e par che de la sua labbia si mova
uno spirito soave pien d'amore,
che va dicendo a l'anima: Sospira.

(Dante Alighieri da Vita Nova)

domenica 24 novembre 2013

"L'ingiustizzie der monno" (Trilussa)

 L'ingiustizzie der monno 
Quanno che senti di' "cleptomania"
è segno ch'è un signore ch'ha rubbato:
er ladro ricco è sempre un ammalato
e er furto che commette è una pazzia.
 
Ma se domani è un povero affamato
che rubba una pagnotta e scappa via
pe' lui nun c'è nessuna malatia
che j'impedisca d'esse condannato!
 
Così va er monno! L'antra settimana
che Yeta se n'agnede cór sartore1
tutta la gente disse: - È una puttana. -
 
Ma la duchessa, che scappò in America
cór cammeriere de l'ambasciatore,
- Povera donna! - dissero - È un'isterica!...
 
1) Fuggì col sarto.                                                            (Trilussa)

S'ì fossi foco


                                                  

Cecco Angiolieri "S'i fossi foco"


S'i fosse fuoco, arderei 'l mondo;
s'i fosse vento, lo tempestarei;
s'i fosse acqua, i' l'annegherei;   
s'i fosse Dio, mandereil' en profondo;
s'i fosse papa, allor serei giocondo, 
ché tutti cristiani imbrigarei;
s'i fosse 'mperator, ben lo farei;
a tutti tagliarei lo capo a tondo.
S'i fosse morte, andarei a mi' padre;


s'i fosse vita, non starei con lui;
similemente faria da mi' madre.
Si fosse Cecco com'i' sono e fui,
torrei le donne giovani e leggiadre:
le zoppe e vecchie lasserei altru



sabato 16 novembre 2013

LA BOLLA DI SAPONE




Bolla de sapone

Lo sai ched'è la Bolla de Sapone?
l'astuccio trasparente d'un sospiro.
Uscita da la canna vola in giro,
sballottolata senza direzzione,
pe' fasse cunnalà come se sia
dall'aria stessa che la porta via.

Una farfalla bianca, un certo giorno,
ner vede quela palla cristallina
che rispecchiava come una vetrina
tutta la robba che ciaveva intorno,
j'agnede incontro e la chiamò: - Sorella,
fammete rimirà! Quanto sei bella!

Er celo, er mare, l'arberi, li fiori
pare che t'accompagnino ner volo:
e mentre rubbi, in un momento solo,
tutte le luci e tutti li colori,
te godi er monno e te ne vai tranquilla
ner sole che sbrilluccica e sfavilla.-

La bolla de Sapone je rispose:
- So' bella, sì, ma duro troppo poco.
La vita mia, che nasce per un gioco
come la maggior parte de le cose,
sta chiusa in una goccia... Tutto quanto
finisce in una lagrima de pianto.
-- Trilussa (scheda)
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/poesie/poesie-vernacolari/poesia-175936?f=a:2498>

domenica 10 novembre 2013

Noi


FELIBRE

              FELIBRE
félibre ‹felìbr› s. m., fr. [provenz. felibre, parola di etimo incerto, trovata da F. Mistral in un componimento religioso popolare del Mezzogiorno della Francia – designante, sembra, i dottori che disputarono con Gesù nel tempio – e da lui intesa come derivata dal lat. tardo fellebris «lattante» (der. di fellare «succhiare il latte») e riferita ai poeti in quanto succhiano il latte delle Muse] (pl. félibres). – Nome con cui sono stati indicati i sette poeti (tra i quali F. Mistral, Th. Aubanel, J. Roumanille) che nel 1854 fondarono la scuola provenzale del felibrismo, dando vita a un movimento letterario che rinnovò la tradizione della dignità della lingua occitanica. In seguito, si chiamarono félibres (femm. félibresses) tutti gli scrittori e verseggiatori di lingua provenzale moderna che continuarono la scuola.

mercoledì 16 ottobre 2013

http://digilander.libero.it/tarantoamici/fisiognomica.htm
Tarantoamici

FISIOGNOMICA


A tutti capita di imbattersi in qualcuno che suscita simpatia o fa scattare la scintilla dell'attrazione: come fare per capire se può essere la persona "giusta", se sarà possibile allacciare un rapporto sentimentale importante? Anche dalla forma e dall'accostamento dei rispettivi volti è possibile ricevere qualche sugge­rimento per capire il carattere e stabilire l'eventuale compatibilità tra due persone.
Ciccando con il mouse sopra la foto dei vari tipi di volti, entrerete nella pagina ove si trovano le immagini di persone con quelle determinate caratteristiche, potreste trovare la persona che fa per voi…a foto                                                                                                       

IL VOLTO RETTANGOLARE:

Denota un carattere posato e obiettivo, che riflette a lungo prima di prendere una decisione; forte vo­lontà; senso di giustizia, lealtà; benevolenza; attacca­mento alle tradizioni; un pizzico di vanità e di intem­peranza. Il volto rettangola­re caratterizza le persone dotate di immaginazione, fantasia e curiosità, ma che non sempre sono propense ad aprirsi agli altri, amano la solitudine e possono talvolta chiudersi in un mondo tutto loro.
In amore
Può "spiazzare" il partner nei suoi momenti di introspezione, durante i quali si chiude in se stesso. In queste occasioni è meglio non disturbarlo; aspettare è la tattica migliore, altrimenti il rettangolare si ritrae ancora di più nel suo universo privato. Oppure, impulsivo com'è, si accende e reagisce in maniera esagerati) lai minimo pretesto. A questo punto, un bel litigio è assicurato. Temperamento passionale, dotato di una forte carica di sessualità, sa vivere e far vivere un rap­porto a due completo, ricco di gesti affettuosi e parole tenere. 
Costantemente attratto dalle novità, ha bisogno che il partner lo aiuti a reinventare l'intesa giorno dopo giorno, altrimenti può perdere interesse per il rapporto e volgere altrove le sue attenzioni. Sentimen­talmente può trovare punti d'incontro con un altro ret­tangolare, ma non sempre il rapporto decolla a causa dell'eccessivo senso critico di entrambi. Buona l'intesa sessuale col trapezoidale e il rotondo. Baruffa in arrivo con l'esagonale: sia l'uno sia l'altro, infatti, sono impul­sivi e pronti a scattare alla minima provocazione.                                                                                                     

IL VOLTO TRIANGOLARE:

Carattere estroverso e curio­so, che nasconde una grande risolutezza d'animo. Portato per l'impegno intellettuale, prende decisioni rapide.
Pos­siede uno spirito acuto e in­tuitivo, che gli permette di assimilare velocemente ogni nozione. E' attratto da molti interessi, che è sempre pronto ad ampliare e cambiare, tanto da essere spesso tacciato di faciloneria.
In amore
Gli piace "volare di fiore in fiore" ed è difficile che accetti un rapporto a due stabile e duraturo: un temperamento che non va d'accordo col proposito di un ménage tranquillo o con un partner geloso. Sempre in movimento, è capace di cambiare idea in un batter di ciglia, di buttare all'aria all'ultimo momento un progetto preparato da giorni, di fare rapidissimi cambiamenti di rotta, di mantenere ritmi di vita frenetici, sé non addirittura inammissibili, per chiunque altro. Sa essere tenero, gentile, affascinante e con lui è difficile annoiarsi perché è imprevedibile e molto attivo; pur­troppo è anche volubile, instabile, incapace di senti­menti profondi. Discreta l'intesa col rotondo; col triangolare affiatamento perfetto, a condizione che rimanga sul piano dell'amicizia: sotto le lenzuola, infatti, l'in­compatibilità è totale e il disastro prevedibile. 
Irrealizzabile l'unione col quadrato, che ha bisogno di un partner rilassante e di abitudini  tranquillizzanti.
                                                                                

IL VOLTO TRAPEZOIDALE:

Spontaneo, cordiale, alle­gro, sempre sereno e fon­damentalmente ottimista, ama a tal punto la vita da scappare a gambe levate davanti a potenziali quanto inutili complicazioni. Cerca la compagnia di persone gioiose, allegre, dirette, solari, spensierate e amanti della buona tavola, mentre rifugge la vicinanza di chi cerca compren­sione e sostegno confidandogli i suoi guai, i suoi problemi e le sue disgrazie.
In amore
Si lascia conquistare da chi, proprio come lui, è pron­to ad approfittare di tutto ciò che di bello e buono la vita offre e a condividerlo senza esitazioni. I piaceri dei sensi per lui non hanno misteri e non ha bisogno di innamorarsi profondamente per concederli o asse­condarli con generosità. E' più attratto dalle avventu­re che dal legame "per sempre" e anche quando è sentimentalmente impegnato vuole sentirsi libero di coltivare relazioni sociali e interpersonali in piena autonomia. All'apparenza molto sicuro di sé, in realtà ha bisogno di un partner che lo comprenda, che lo rassicuri, che sia in grado di capire e accettare anche certi lati un po' fanciulleschi del suo carattere. Può stabilire un rapporto sentimentale duraturo solo con un altro trapezoidale, pronto a prendere la vita con allegria come lui; con l'esagonale, troppo caparbio, non esistono molti punti d'incontro. Passioni bru­cianti ed entusiasmanti, ma brevi, con l'ovale; accor­do sessuale perfetto col rettangolare.
                                                                                              

IL VOLTO OVALE:

Carattere attento, estroso, indagatore, di ampie vedu­te, è sempre alla ricerca del perché delle cose, tanto da diventare irrequieto.
Questa personalità complessa e ricca lo rende intrigante e capace di conquistare al primo sguardo. E' dotato di una carica di entusiasmo che riesce a comunicare a tutti e gli facilita la vita.
La sua propensione a sogna­re a occhi aperti ne fa una persona poco concreta, difficile da... riportare sulla terra. Può sembrare con­discendente e accomodante, ma quando serve sa essere molto testardo e se si impunta è impossibile fargli cambiare idea.
In amore
Tenero, sensibile e fantasioso, ma anche un po' suscettibile e permaloso, si infiamma per un nonnulla e alla (minima provocazione scatta, mostrando un'insospettabile aggressività. E' portato alle relazioni brevi ma Intense, perché per lui il rapporto stabile equivale alla monotonia e alla routine. Generoso sia nel rapporto sentimentale sia in quello intimo, cerca un partner con la stessa, totale disponibilità a dare e ricevere. E' armonioso il rapporto col rettangolare, che possiede la sua stessa emotività e sensibilità; si integra col triangolare, che è sulla sua stessa lunghezza d'onda, men­tre rifugge dal quadrato, col quale non va d'accordo perché non comprende la sua voglia di fantasticare.
                                                                                                   

IL VOLTO ROTONDO:

Si adatta perfettamente a qualsiasi situazione, ma diventa cauto e insicuro di fronte agli ostacoli. Ver­satile, volubile, influenzabile, poco dotato di energia e costanza, possiede un tem­peramento lungimirante e acuto. Se viene attaccato in modo diretto e inquisitorio tende a sgusciare di mano e ad adottare un comportamento evasivo, sfuggente e un po' misterioso. Nelle discussioni con lui, insom­ma, è più produttivo usare la tattica della diplomazia. Possiede un ingegno pratico, è capace di coraggio e di iniziative felici e sa approfittare in ogni momento delle occasioni propizie. Sa rendersi simpatico con la sua esuberanza e l'affabilità, ama la compagnia e allaccia relazioni con facilità.
In amore
E' molto sensuale e gaudente; un partner spiritoso e simpatico, mai monotono, sempre pronto a scherza­re. Gli piace vivere alla giornata e detesta pianificare il rapporto; non è sempre disposto a comprendere lo stato d'animo e le necessità altrui perché è egoista, narcisista e più attento ai desideri personali che a quelli di chi gli sta accanto. I suoi appetiti sono più materiali che spirituali. Col rettangolare riesce a sta­bilire un rapporto caldo e passionale; con l'ovale vive passioni brucianti ma spesso passeggere. Col trapezoidale, allegro e gioviale come lui, non si stanca mai. Con lo spigoloso esagonale, un po' capriccioso, incomprensioni e temporali in vista.
                                                                                                     

IL VOLTO QUADRATO:

Le sue caratteristiche prin­cipali sono la grande forza fìsica, la resistenza alla fati­ca e allo sforzo. E' energico, inflessibile, risoluto, prag­matico, determinato, con­creto, intellettualmente e moralmente dotato. Esami­na a fondo e con acuto sen­so pratico i problemi, non si lascia influenzare, è capace di decisioni veloci e sicure ed è perseverante nella realizzazione dei suoi progetti. Non ama fanta­sticare a occhi aperti, detesta i romantici e i sognato­ri, ha un rapporto realistico con la vita e tiene i piedi ben piantati per terra. Introverso per natura, non si confida con facilità, è ferocemente attaccato alle sue abitudini, non accetta di buon grado le novità ed è restio ai cambiamenti improvvisi.
In amore
E’ un individualista, e come tale sa bastare a se stesso. Detesta le moine e non ha bisogno di rassicurazioni; per conquistarlo è indispensabile entrare bella sua vita con discrezione. Il ménage con lui è tranquillo, privo di imprevisti, pianificato nei minimi particolari. Nei litigi sa essere inflessibile e duro ma quando ama è per tutta la vita perché i suoi sentimenti sono profondi e duraturi. Col trapezoidale entra in sintonia perfetta. Con un quadrato può rea­lizzare un rapporto equilibrato ma non entusia­smante, mentre col triangolare un qualsiasi legame è impossibile: la sensibilità, la suscettibilità e la superficialità del secondo, infatti, non legano col temperamento pratico del primo.
                                                                                            

IL VOLTO ESAGONALE:

II suo modo di fare può sembrare un po' capriccio­so e incostante, come quello di un bambino che pretende di avere tutto e subito, per­ché è spontaneo e affronta la vita dando retta all'istin­to. La diplomazia non è il suo forte: un difetto che spesso complica non poco la sua vita di relazione. Diffidente e sospettoso, non sopporta che cerchino di imporgli idee non sue e se qualcuno ci prova si intestardisce, non fa marcia indietro per nessuna ragione al mondo. Va d'accordo con chi sa essere conciliante e non si comporta con aggressività.
In amore
E' diretto, imprudente, impulsivo e un po' avventato. Poiché non ama le mezze misure e gli piace andare subito al sodo, se una lei (o un lui) gli (le) piace non perde tempo in corteggiamenti sfibranti o in sottili giri di parole. Nonostante questo, nei rapporti senti­mentali non si abbandona mai del tutto: la sua diffi­denza di fondo è sempre presente e inoltre ha paura di rimanere scottato. Quando si dichiara, comunque, è sempre sincero: non riuscirebbe a mentire nemme­no se si impegnasse. Col quadrato si completa alla perfezione, ma soltanto se il partner è capace di dominarlo con dolcezza e farlo sentire protetto. Con un esagonale il rapporto è caratterizzato da continui alti e bassi. Col trapezoidale non può esistere alcuna intesa, perché sia l'uno sia l'altro sono incapaci di aprirsi reciprocamente.

sabato 12 ottobre 2013

Mi aggrappo al passato , perchè del presente non mi ritrovo niente e del futuro ne ho vergogna ! (F.L.)

sabato 10 agosto 2013

"Posso solo offrirti il mio mare !! Ci sono vita , sogni e tanti dubbi !! Ma lo amo : è il mio mare ! " (F.L.)

giovedì 11 luglio 2013

Mediocrity

Some people believe, in time of diving and sea, to know how to swim! Are deluded! They know only stay afloat. The poor dwarfs, giants believe they are. (F.L .)

Iuj personoj kredas, en tempo de plonĝado kaj maro, scii naĝi! Ĉu iluziita! Ili scias nur resti flose. La kompatinda nanoj, gigantoj kredas ke ili estas. (F.L.)

Algumas pessoas acreditam que, com o tempo de mergulho e mar, para saber nadar! Estão iludidos! Eles sabem que só se manter à tona. Os pobres anões, gigantes acreditam que eles são. (F.L.)

Một số người tin rằng, trong thời điểm lặn biển, biết làm thế nào để bơi! Bị đánh lừa! Họ chỉ biết ở lại nổi. Các sao lùn nghèo, người khổng lồ tin rằng họ đang có. (F.L.)

Batzuek uste dute, urpekaritza eta itsas garai batean, igeri egiten jakin behar! Deluded dira! Afloat lo bakarrik dakite. Pobrea nano ere, uste dute erraldoiak dira. (F.L.)

บางคนเชื่อว่าในช่วงเวลาแห่งการดำน้ำและน้ำทะเลที่จะทราบวิธีการว่ายน้ำ! มีลม ๆ แล้ง ๆ ! พวกเขารู้เพียงอยู่ลอยไปดาวแคระยากจนยักษ์ใหญ่เชื่อว่าพวกเขา (F.L. )

بعض الناس يعتقدون، في وقت الغوص والبحر، لمعرفة كيفية السباحة! واهمون! هم يعرفون
فقط البقاء واقفا على قدميه. الأقزام الفقراء، عمالقة يعتقدون هم. (F.L.)

Sommige mense glo, in die tyd van die duik en die see, om te weet hoe om te swem! Is mislei! Hulle weet net kop bo water te bly. Die arme dwerge, reuse glo hulle is. (F.L.)

有些人認為,知道如何游泳,潛水和海上的時間!被矇騙了!他們只知道維持下去。可憐的小矮人,巨人相信他們。 (F.L.)

Einige Leute glauben, in der Zeit von Tauchen und Meer, zu wissen, wie man schwimmt! Sind getäuscht! Sie kennen nur Wasser zu halten. Die armen Zwerge, Riesen glauben sie sind. (F.L.)

Certaines personnes croient, en temps de plongée et de la mer, à savoir nager! Sont trompés! Ils ne savent que rester à flot. Les nains pauvres, les géants croient qu'ils sont. (F.L.)

עטלעכע מענטשן גלויבן, אין צייַט פון דייווינג און ים, צו וויסן ווי צו שווימען! ביסט דילודיד! זיי וויסן נאָר בלייַבן אַפלאָוט. די נעבעך דוואָרפס, דזשייאַנץ גלויבן זיי זענען. (פ.ל.)

Alcune persone , credono , in tempo di tuffi e di mare, di saper nuotare!! Sono degli illusi  !! Sanno solo stare a galla . I mediocri nani , credono di essere dei giganti . (F.L.)

venerdì 1 febbraio 2013

Al sogno

" Tutto mi esplose nei pensieri , lasciare , andare , correre!! Mi mancava il coraggio che serve agli audaci per cambiare , e scorsero le immagini della mia vita , e le facce che mi accompagnarono fin li, in un film  reale con pochi colori ed una immensa luce di fondo !! Ridevo di episodi , ma lacrime segnavano il mio volto , ed ogni battito di palpebre era un desiderio di sogno , una immagine che speravo arrivasse per riappropiarmi del mio vissuto . Il sorriso luminoso di mia sorella mi riempiva il sogno ,e le carezze di mia madre le sentivo sul volto ed i silenzi di mio padre mi riempivano i pensieri , ed il rumore di un treno che da lontano continuava a sentirsi sempre più rimbombante mi riportava tra le mura di una stanza ed un  soffitto che non diceva nulla se non il senso di vuoto che alla fine mi rimase ! " (F.L.)

giovedì 31 gennaio 2013

Alla scoperta

Ricordo di essermi chiuso per capire, di aver pianto per avere,di aver gioito per riuscire,di aver rinunciato per andare, ma di non aver mai smesso di sognare !! (F.L)

martedì 8 gennaio 2013

" O' màsto "

" O' màsto "

Attraverso la notte

" E cominciò quel tempo in cui , ogni chiassosa parola , rimaneva nell'aria , a contemplare ogni attimo del giorno ! Cominciò il disincanto e le frasi rimbombavano nella mente , con le voci delle ombre , che di notte si materializzavano per raccontare , a voce bassa , la giornata trascorsa !! Riflessi di luna tra le tende candide di bianco , ed i sapori della notte , si attorcigliavano tra i sapori del sonno , mentre le risa delle mani accarezzavano il volto , sperando che quella carezza , arrivasse a chiunque potesse ascoltare il silenzio delle parole scritte ! " (F.L.)

sabato 5 gennaio 2013

Sulla strada

" Reinventai la mia vita, facendo scorrere quella vissuta , mi issai sui pedali e cominciai la risalita , la più dura !! La strada si inerpicava sempre più , ma la forza delle mie gambe era tanta , avrei potuto continuare per ore !! Sentii battere forte il cuore , e batteva solo all'idea di ciò che avrei potuto , ma non di ciò che era !! Cominciai a piangere di gioia , e alla fine del percorso, mi accorsi che ancora c'era da salire !! Cosi ricominciai il mio viaggio ! " (F.L.)